Considerazioni sulle biopsie pediatriche

Le biopsie per il monitoraggio del trapianto cardiaco pediatrico vengono generalmente esaminate in ospedali pediatrici o in istituzioni che portano avanti programmi combinati di trapianto pediatrico e per adulti. Le BEM di controllo nei trapianti pediatrici sono molto meno frequenti di quelle eseguite negli adulti. Sebbene tutte le informazioni che abbiamo riportato per gli adulti si applichino anche ai casi pediatrici, vogliamo segnalare alcune particolarità di cui è bene essere al corrente.

Dimensione della biopsia

Calcifications

I frammenti bioptici possono essere sensibilmente più piccoli, specialmente nei neonati, in quanto vengono utilizzati biotomi di dimensioni inferiori, in considerazione del più angusto accesso vascolare e delle minori dimensioni del cuore. Anche nei casi pediatrici, comunque, andrebbero esaminati almeno tre prelievi tissutali.

 

 

 

Sensazione di un'aumentata cellularità

I miociti dei neonati e dei bambini sono sensibilmente più piccoli di quelli degli adolescenti o degli adulti. Di conseguenza, il rapporto nucleo/citoplasmatico (N/C) complessivo è tale da far apparire le biopsie molto più cellulate. Questa particolarità va tenuta presente se si è abituati a valutare biopsie di pazienti adulti: bisognerà ricercare specificamente i linfociti e non basarsi semplicemente sul più elevato rapporto N/C. Si deve inoltre essere consapevoli del fatto che le cellule endoteliali dei bambini possono apparire più rigonfie e risaltare, quindi, maggiormente nella biopsia.

Increased cellularity Increased cellularity Increased cellularity

Frequenza del rigetto

L'esperienza in una delle nostre Istituzioni è che la percentuale di rigetto nella popolazione pediatrica (da 1 a 18 anni di età) sia circa doppia di quella degli adulti. La prima ragione va individuata nel fatto che i pazienti trapiantati adolescenti si adattano con maggiore difficoltà alle cure mediche; il secondo motivo risiede verosimilmente nel sistema immunitario, molto più energico nella popolazione infantile. E' ragionevole, quindi, che nei bambini venga diagnosticato un numero più elevato di rigetti.

 

  • Vai ai Casi quiz.
  • Torna agli artefatti.
  • Si segnala che le informazioni contenute nel sito Web della Society for Cardiovascular Pathology non costituiscono consigli medici o raccomandazioni. Non bisogna quindi basarsi sulle informazioni contenute nei testi, nei messaggi, nei bollettini o negli articoli di queste pagine per sostituire la necessaria consultazione di professionisti qualificati nelle cure sanitarie, al fine di rispondere a personali necessità sanitarie.